Postato da Anaquitamanchas | È una fibra costosa perché il processo di produzione è laborioso. Anni fa veniva utilizzato per articoli di alta qualità come tovaglie, lenzuola, asciugamani, ecc. Essendo un po ‘rigido e facile a stropicciarsi, era poco usato per gli abiti, ma negli ultimi anni ha invaso il mercato dell’abbigliamento. Le proprietà chimiche del lino sono simili a quelle del cotone. Resiste bene agli alcali e ai solventi organici e anche agli acidi diluiti. È resistente agli insetti e ai microrganismi e solo in condizioni eccessive di umidità, a temperature temperate viene attaccato da muffe. Non accumula elettricità statica. Il Lino è una fibra molto rigida e poco elastica, è un buon conduttore di calore ed è freddo al tatto, in modo da dare una sensazione di freschezza.
Quando l’umidità relativa è al 100%, il lino assorbe il 22% di umidità e l’acqua viene assorbita e rilasciata molto rapidamente.

Lavaggio del lino: è meglio lavarlo a mano

  • Quando cerchi di eliminare le macchie su capi colorati, cerca di non danneggiare né il colore né la fibra.
  • È importante che l’azione meccanica sia molto leggera, a volte semplicemente sfregando con la mano sulla macchia, si verifica lo scolorimento.
  • La candeggina va usata come ultima risorsa e solo in abiti bianchi.
  • È meglio lavare il lino a mano in modo che non perda il colore.
  • Non è necessario usare ammorbidente.

Asciugare nell’essiccatore o appenderlo (lasciare umido per la stiratura)

  • Si consiglia di stirare gli indumenti umidi, il che si ottiene asciugandoli poco nell’asciugatrice e inserendoli in una plastica fino al momento di stirarli.

Stirare- con cura – e senza pressione

  • La temperatura della piastra è 220ºC-245ºC, sempre su tessuto inumidito; sopporta una temperatura più elevata del cotone, ma per precauzione è consigliato da 175º a 200º.
  • L’azione continua del calore a 120ºC lo ingiallisce e a 150ºC lo decompone.
  • Brucia con grande facilità e mantiene la fiamma. Poiché la fibra è così rigida, quando è piegata tende a raggrinzirsi a causa della sua bassa elasticità (elasticità del volume), questo causa l’usura dei tessuti quando vengono stirati ripetutamente sulle stesse pieghe, o stirati con forza.
Lo sapevi? Il lino bianco può ingiallire nel tempo. Per rimuovere le macchie, diluire o utilizzare un prodotto schiarente. Può essere danneggiato da un cattivo trattamento con candeggina o altro sbiancante
Recommended Posts
Showing 4 comments
  • Sonia De La Cuadra
    Rispondi

    Hola Ana¡¡ Primero que nada, saludarte. Segundo, decirte que he leído en varios de tus comentarios que el bicarbonato y el vinagre se neutralizan, por lo tanto se anulan. Si ésto es así, porqué se recomienda esta mezcla para limpiar tantas cosas? muchas gracias de antemano y te felicito por tu trabajo.

    • anaquitamanchas
      Rispondi

      Si, lo que creo es que la propiedad que tiene cada uno individualmente, es distinta de la que tienen los dos mezclados, y puede que para conseguir algunos efectos sirva. Por ejemplo en una entrada nuestra lo aconsejamos:
      “Unidos sirven como suavizante: 1 taza de vinagre blanco, 1 taza de bicarbonato de sodio, 2 tazas de agua. La mezcla de 1/2 taza de bicarbonato y 2 cucharadas de vinagre blanco, sirve para eliminar manchas de grasa y de moho”.
      Pero yo personalmente, no he comprobado si esto funciona…espero que si!!!!!
      Gracias

  • angie
    Rispondi

    hola como estas, tengo un vestido de lino que se ve que es teñido de color verde, al lavarlo lo hice con agua tibia y a mano.

    Este vestido cambio de color un poco y en la primera puesta mancho mi ropa intima, crees que es normal de la tela? se podría decolorar mas ? O mejoro en el lavado?

  • Elaine Leite Martins
    Rispondi

    Hola, como se quita vincos en lino? Tengo un mantel de lino blanco que se quedo com muchos vincos, que hacer para quitar? Gracias! Soy de Brasil!

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.