Come far si che i nostri capi siano puliti, che il bianco sia bianco e che i colori mantengano la propria intensità? Queste informazioni, inviateci da Maria Francisca Coma, possono aiutarci a rispondere a queste domande.
1. Con la giusta dose di detersivo si ottiene un bucato perfetto e si trattano con cura i capi. Come già abbiamo visto, è importante controllare il detersivo con la massima accuratezza, perché è la garanzia di un buon lavaggio, seguire inoltre le istruzioni d’uso tenendo ben presente:
la durezza dell’acqua
se i capi sono più o meno sporchi
la quantità di capi nella lavatrice
+ Scarsa dose di detersivo: capi grigiastri e deposito calcareo nella resistenza della lavatrice.
+ Dose eccessiva: prevede uno spreco inutile con risultati negativi. Provoca inoltre la formazione di una schiuma che impedisce alla lavatrice di lavare bene, anche se ci sembra che stia funzionando a dovere.
Nelle zone in cui si è in presenza di “acqua dura”- acqua molto calcarea- bisogna dividere il detersivo:1/3 nel prelavaggio e 2/3 nel lavaggio.
Nelle zone in cui le acque sono “dolci”-meno calcaree- mettere 1/4 del detersivo nel prelavaggio e 3/4 durante il lavaggio.
2. Non si deve alterare la composizione del detersivo. Se pensate di migliorare il detersivo aggiungendo ammoniaca, candeggina ecc., vi sbagliate, altrimenti lo avrebbero già fatto in fabbrica. Al contrario, questa cattiva abitudine può danneggiarne o bloccare l’azione di uno dei componenti.
Se il vostro bucato non è ben lavato, potrete risolvere il problema contattando il personale tecnico della casa produttrice o, come ultima opzione, cambiare detersivo, ma mai alternarne la composizione.
3. Carico della lavatrice. La capacità della lavatrice si misura in kg. Questi chilogrammi stanno ad indicare che il motore ha una potenza tale da muovere questo peso, che include i capi più l’acqua che la lavatrice è in grado di assorbire. Non si può pretendere di riempire la lavatrice con il numero di chilogrammi di bucato con i chilogrammi di capacità della stessa, perché appena inizierà il lavaggio, l’acqua traboccherà e i capi non si laveranno.
In teoria, il carico della lavatrice dovrebbe essere:
-1 kg per ogni 15dm3 (*)= sporco normale
-1 kg per ogni 20 dm3= sporco resistente
-1 kg per ogni 25 dm3= lana o delicati
*(1dm3=1 litro) Per esempio: il cestello della lavatrice misura 57 dm3= 57litri
 
I capi si mettono nella lavatrice separati e non piegati in modo che durante il lavaggio restino morbidi. Ricordare inoltre,che i capi non devono stare compressi nel cestello.
– Far partire un carico semi vuoto è uno spreco
– Un carico eccessivo può compromettere il risultato del lavaggio.
Pertanto, è consigliabile, caricare la lavatrice in base alla capacità di carico e riempire il cestello senza eccedere:
– Capi molto sporchi, non caricare troppo, ridurre di un 20-30% il carico.
– capi delicati, il carico non deve essere più di 2 kg.
– in caso di fibre sintetiche delicate e lana caricare fino a 1,5 kg (ovvero 1/3 del cestello).

 

Recommended Posts

Leave a Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.