4 Caratteristiche degli asciugamani

Quando acquistiamo gli asciugamani dobbiamo tener presenti 4 cose:

  1. Che asciughino bene: è la principale finalità di un asciugamano.
  2. Che siano morbidi, cioè che siano gradevoli al tatto.
  3. Che si asciughino bene, in modo che quando li usiamo di nuovo non siano umidi (questo dipende anche dall’uso che ne facciamo e dove li appendiamo).
  4. Il colore e il disegno

Normalmente gli asciugamani sono in cotone al 100%. Un asciugamani di cotone si tesse con tre tipi di filo: il filo dell’ordito, il filo della trama e il filo del riccio. Nella maggior parte dei casi il filo del riccio rappresenta dal 50 al 70% del peso. I fili che si usano sono di differente spessore e possono essere a un capo (un solo filo o riccio americano) o a due capi (due fili ritorti o riccio convenzionale).

4 tipi di asciugamani

  1. Terry: nome comune di tutte le tele di cotone che sono tessute con riccioli non tagliati.
  2. Velour o vellutato: i riccioli di un lato sono stati tagliati per dare una sensazione lucida e morbida.
  3. Jacquard: il disegno appare in ambedue i lati dell’asciugamano
  4. Stampati: hanno colori solidi e i disegni sono impressi. La stampa si apprezza solo da un lato. Abbelliti: portano un lavoro a mano da un lato del telo. Possono essere bordati, con applicazioni di un altro tipo di stoffa cucito sul bordo del telo.

4 consigli per la cura degli asciugamani

  1. Temperatura di lavaggio: 40° se sono colori accesi e 60° se sono bianchi.
  2. Detersivo: aggiungere candeggiante per quelli bianchi, e quello adatto, per i colorati.
  3. Si consiglia l’uso dell’ammorbidente perché restino morbidi.
  4. Si asciugano totalmente nell’essiccatoio con 0% di umidità. Stirarli appena usciti dall’essiccatoio e piegarli.
Recommended Posts

Leave a Comment