Postato da Anaquitamanchas | Un momento in cui non puoi aver fretta è quando devi mettere il bucato in lavatrice. Uno degli obbiettivi affinché tutti i capi escano puliti e pronti da stirare, senza incontrare sorprese di macchie indesiderabili che non sono riuscite a essere eliminate dal lavaggio in lavatrice, è dedicare alcuni minuti per smacchiare la sporcizia “visibile” ….perché esiste anche quella “invisibile” , che deriva solitamente da frutta,caffè, tè, Coca-Cola, tabacco, vino rosso, birra, profumi, medicine, ecc. Sono le famose macchie di tannino e se sono fresche si eliminano facilmente, ma se sono vecchie….devi dedicarci molto più tempo.

Come preparare il bucato prima di lavarlo?

  • È il classico momento in cui ti fai un favore. Se l’obbiettivo è che i capi risultino ben puliti…devi agevolare il cammino. Attenzione ai bottoni sfilacciati e alle tasche vuote…per esempio, se si lascia un fazzolettino di carta, questo si disfa nella lavatrice e la riempie di lanugine bianca…Bisogna viverlo per sapere il sollievo che proviamo tutte quando siamo sicure che le tasche non contengano questo tipo di “sorpresa”… e se per caso si lascia una penna a sfera…si può arrivare ad immaginare il colore sparso per tutto il bucato? Solo se ci si è passati si capisce che è preferibile il fastidio di controllare bene. Peggio ancora: lavare dei pantaloni con all’interno il portafogli di pelle con tutti i documenti e altro…a me è capitato una volta. E si vede che mi ha segnato se ancora me lo ricordo.
  • Conviene controllare bene rovesciando tutte le tasche prima di mettere la  roba in lavatrice. Così frattanto si lava meglio anche la fodera.
  • In generale….le macchie non le fa la persona che lava, né generalmente la lavatrice. Con una eccezione…la famosa candeggina. Nella lavandino o nel posto dove si lava la roba, solitamente non spuntano macchie. Ho detto ad eccezione della candeggina perché se si lavora con questo prodotto e non si sta attenti, può capitare , per un disguido, si formi qualche macchia sul capo che si sta lavando.
  • Il resto delle macchie ci sono già, ma per qualche ragione non si vedono e a volte le vediamo solo quando abbiamo già lavato. Si tratta di togliere le macchie, non di metterle…quali sono queste macchie?

L’origine di alcune macchie misteriose

  • Le macchie che appaiono e non crediamo di averle viste prima sono…le macchie di tannino. Il tannino è una sostanza presente in molti frutti, caffè, tè, erba, coca-cola, tabacco, vino rosso, birra, profumi, medicamenti, ecc. la macchia di tannino se è fresca si elimina bene, se è vecchia richiede tempo.
  • Il tannino quando entra in contatto con l’albumina delle fibre naturali, principalmente lana e seta, reagisce chimicamente e provoca un cambio di colore giallo ocra che appare come macchia.
  • Se sottoponiamo la macchia a alta temperatura o usiamo un detergente alcalino, si accelera questa reazione e la macchia si fissa. Queste macchie sono di colore giallo-ocra e compaiono quando prendiamo i capi che sono stati conservati da alcuni mesi.
Recommended Posts

Leave a Comment